Money Monster: il film che fa riflettere sul potere del denaro

Il 12 Maggio si avvicina; infatti è questa la data in cui uscirà la prima cinematografica di Money Monster, l’attesissimo film in produzione dal 2012. L’attrice Jodie Foster si ripropone come regista, scegliendo un cast di eccellenza per la pellicola. In Money Monster figurano infatti personaggi  del calibro di George Clooney, Julia Roberts, Jack O’Connel e Dominic West. Clooney interpreta Lee Gates, il conduttore di un programma di finanza (Money Monster), nel quale propone investimenti. Durante una diretta Gates viene preso in ostaggio da un investitore finito in bancarotta (Jack O’Connel)  per i consigli dell uomo, che lo minaccia con un’arma da fuoco. Assieme alla sua assistente Patty (Julia Roberts), Lee Gates si getta in un’adrenalinica corsa contro il tempo, al fine di impedire un massacro da parte del sequestratore. Durante la loro missione il duo si inoltra nelle vicissitudini del mercato tecnologico, scoprendo un’oscura cospirazione….

L’interessante pellicola pone l’accento su un tema molto dibattuto, ovvero il rapporto tra soldi e potere. Infatti sin dalla nascita del sistema capitalistico, il denaro si è sempre più configurato come una sorta di Dio, capace di corrompere gli animi, nascondere la verità, e plasmare consensi. Possiamo osservare nella vita di ogni giorno la frattura sociale che divide i ricchi dai meno abbienti; in ogni campo è semplice constatare come la plutocrazia sia in grado di facilitare la vita, a causa di sistemi corrotti dal potere.  E’ proprio è così: i soldi sono un indicatore di quel potere. Questo spiega il perchè persone che sono state capaci di erigere un impero, con la facoltà di poter spendere soldi per tutta la vita senza finirli, hanno continuato comunque ad accumularne degli altri fino alla morte. I soldi danno sicurezza; in un imprevisto possono ricondurre la situazione sotto il nostro controllo; se la situazione attuale non ci piace, ci possono permettere di cambiarla; ci garantiscono agi e privilegi; spesso danno addirittura la possibilità di evadere la legge.

(l to r) Carsey Walker, Jr. (Sam Shaw), Julia Roberts (Patty Fenn) and James Warden (Jim) in TriStar Pictures' MONEY MONSTER.
(l to r) Carsey Walker, Jr. (Sam Shaw), Julia Roberts (Patty Fenn) and James Warden (Jim) in TriStar Pictures’ MONEY MONSTER.

Tuttavia questa è la visione che i media moderni ci impongono di adottare verso le persone che hanno molto denaro. Dato che i ricchi sono la minoranza, sono stati guardati da sempre con un mix di invidia e malcontento da parte delle masse. La Tv ha incrementato questa visione ostica nei confronti di chi è più ricco della media,  facendo apparire il ricco come una persona che dovrebbe sentirsi colpevole di esserlo. Attenzione a non generalizzare, vi sono anche ricchi che hanno lavorato tutta la vita per consolidare la propria posizione economica, ed altri che magari sono stati più fortunati ed hanno ereditato una cospicua somma di denaro, ma questo non fa di loro delle persone poco raccomandabili.

Anche il connubio denaro-politica è una base solida su cui si fonda l’astio verso i più abbienti; infatti la sfiducia politica che il nostro paese sta vivendo, assieme al periodo di crisi economica che permea tutti gli ambiti delle nostre vite, ci rende facili vittime di questi pregiudizi. Probabilmente è anche vero che i media ci propinano continuamente notizie di evasione fiscale, di frodi, e di conti off-shore che sanno di scappatoia elusiva delle tasse, ma questo avviene perchè i soggetti “VIP” sono persone ricche per definizione, e come si sa, i VIP fanno notizia. Nessun media si sognerebbe mai di pubblicare una notizia in cui una persona comune abbia commesso evasione fiscale.

Jack O'Connell in TriStar Pictures' MONEY MONSTER.
Jack O’Connell in TriStar Pictures’ MONEY MONSTER.

In Money Monster troviamo forti molti di questi elementi; La bancarotta del sequestratore mostra bene quello che accade quando si perde una posizione che si è lottato per guadagnare. Un mix di spavento, delusione, furia e sgomento, possono trasformare completamente il profilo psicologico di un soggetto, rendendolo capace perfino di azioni criminali…..

e voi che rapporto avete col denaro?

 

Monologo di Claudio Gagliardini sul denaro.

Written By Mirco Angelosante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *